A Dumenega , di Fabrizio De Andrè (spartito per due chitarre)

1155

A Dumenega è una canzone di Fabrizio De Andrè, tratta dall’album Creuza de mä, pubblicato nel 1984, e contenente sette canzoni, scritte in collaborazione con Mauro Pagani, e cantate interamente in genovese, lingua che De Andrè conosceva molto bene. La musicalità del dialetto genovese, il calore di una voce inconfondibile, l’immancabile chitarra, rendono quest’album unico. Indimenticabili le note e le parole di “A Dumenega”.

In questa canzone De Andrè ricorda le passeggiate domenicali delle prostitute nella Genova di un tempo che fu, accompagnate dai lazzi e dagli insulti di uomini bigotti ed incoerenti, ma concesse dalle autorità per il ritorno economico che ne derivava in settimana. Particolarità dello spartito, il finale affidato ad un assolo di chitarra gitana, eseguito splendidamente da Franco Mussida, impiegato fino a quel momento al mandolino.

fabrizio de andrè, biografia breve

A DUMENEGA
di Fabrizio De Andrè
Spartito Gratis per due Chitarre

de andrè - a dumenega | spartito gratis per due chitarre

Compositore: Fabrizio De Andrè
Arrangiatore: Pierluigi Colangelo
Organico: Duo di Chitarre
Genere: Canzoni
Difficoltà: Avanzata

Nella versione di Pierluigi Colangelo A Dumenega di Fabrizio De Andrè riesce a non perdere gli elementi chiave di cui è costituita, nonostante la presenza di due sole chitarre, grazie alla chiara distribuzione dei ruoli: la chitarra 1 esegue la melodia, che nell’originale è affidata alla voce di De Andrè; la chitarra 2 si occupa del basso e della parte per mandolino, con inserti che non fanno parte nè dell’uno nè dell’altro strumento, ma portano l’insieme a maggiore amalgama.

Questo fino al ritornello, nel quale lo spartito ricalca ancora la distribuzione dei ruoli iniziale, con la chitarra 2 impegnata però in un serrato succedersi di accordi. Nella sezione che segue, diversamente da un piccolo inserto che separava le due strofe iniziali, le due chitarre partecipano entrambe alla realizzazione della lunga parte strumentale, preludio alla nuova ripresa delle strofe. La seconda volta questa sezione vedrà la chitarra 2 partecipe del tema, e si concluderà sul re maggiore finale.

Rispondi