Gabriel’s Oboe di Morricone (partitura per orchestra scolastica)

16872

Nel 1986 fece la sua comparsa nelle sale cinematografiche di tutto il mondo ‘Mission’, un film diretto da Roland Joffè, nel quale recitavano attori del calibro di Jeremy Irons e Robert De Niro. Pluripremiato agli Oscar, a Cannes, ai Golden Globe, al Bafta, al David di Donatello, il film riscosse un successo clamoroso certamente grazie alla perizia e all’arte del regista e dei suoi collaboratori, ma un apporto determinante in termini di atmosfera seppe darlo Ennio Morricone, cui fu affidato il compito di comporre la colonna sonora, di cui il brano più famoso resta indiscutibilmente Gabriel’s Oboe.

La proposta fu inviata al popolare compositore italiano dopo che il film era stato già interamente girato, per cui, presa visione della pellicola, Morricone fece sapere che non intendeva creare le musiche del film, perchè quest’ultimo era già incredibilmente poetico anche senza. Poi, fortunatamente, cambiò idea, e ci propose, tra gli altri, una splendida partitura: Gabriel’s Oboe. Per calare brevemente questo pezzo musicale nel contesto, diciamo solo che la trama narra di un missionario (Padre Gabriel), che viene accettato da una popolazione indigena del Paraguay intorno al 1750, grazie al suono del suo oboe.

ennio morricone - breve biografia

GABRIEL’S OBOE, dal film ‘Mission’
Partitura per Orchestra Scolastica n.1

gabriel's oboe, di morricone | partitura per orchestra scolastica

Compositore: Ennio Morricone
Arrangiatore: Grazia Tilli
Organico: Chitarra, Clarinetto, Violino, Violoncello
Genere: Colonna Sonora

Nella versione per orchestra scolastica di Grazia Tilli, l’oboe di Padre Gabriel suona col timbro del clarinetto. In partitura, nello specifico, si tratta del clarinetto 1, che viene raddoppiato solo per qualche battuta dal secondo. Il resto degli strumenti contribuisce a creare il tappeto sonoro sul quale la melodia si staglia.

Per quasi l’intera durata del brano, come nel Gabriel’s Oboe originale, i valori dell’accompagnamento sono estremamente dilatati. Ma liddove la melodia prende fiato, questo arrangiamento propone, a turno, i vari strumenti dell’orchestra si trasformino in brevi intercalari musicali, grazie a piccoli frammenti che, nella leggerezza del contesto, offrono ai piccoli allievi la possibilità di emergere.

Scarica il Pdf

Non è possibile distribuire gratis questo brano, causa copyright.
Il ricavato verrà quindi devoluto in beneficenza,
a sostegno di Medici Senza Frontiere.

Scopri di più

L’articolo continua con un altro arrangiamento gratuito dello stesso brano

GABRIEL’S OBOE, dal film ‘Mission’
Partitura gratis per Orchestra Scolastica n.2

gabriel's oboe, partitura per orchestra scolastica

Compositore: Ennio Morricone
Arrangiatore: Stefano Cianci
Organico: Chitarra, Clarinetto, Percussioni, Pianoforte
Genere: Colonna Sonora
Difficoltà: Intermedia

Nella versione per orchestra di Scuola Media ad Indirizzo Musicale, realizzata dal maestro Stefano Cianci, l’oboe di Padre Gabriel diventa un clarinetto. Ma non fa la sua comparsa immediatamente. Viene preceduto prima da una introduzione interlocutoria, e poi dal primo tema di Gabriel’s Oboe, eseguito da chitarre, pianoforte, e glockenspiel, ed arricchito dal resto dell’organico orchestrale. Dopo un frammento melodico ascendente, compare il tema che nel film Padre Gabriel suona all’oboe, incantando gli indios presenti, e trasformando i loro bellicosi intenti in ascolto estatico. Come anticipato, il tema è eseguito per la prima volta dai clarinetti, accompagnati da semplici note lunghe.

Nella sua riproposizione, lo stesso tema viene raddoppiato dal pianoforte, mentre chitarre e clarinetto 2 aggiungono un semplice controcanto. Anche il ritmo prodotto dalle percussioni partecipa della nuova linfa donata alla poeticità del tema, eseguendo disegni più dinamici.
Disegni che andranno ad influenzare anche la ripresa del primo tema, sul finale, le cui ultime battute rievocano l’esordio del secondo tema, in eco tra diversi strumenti. La partitura è di facile esecuzione. Particolare attenzione, però, va riservata all’integrazione ritmica tra la complessità del tema e alcune sincopi nella linearità generale degli accompagnamenti.

Questo pdf non è più distribuibile per ragioni di copyright

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here