Jesu, Joy of Man’s Desiring (partitura per orchestra scolastica)

1094

Il corale Jesus Bleibet Meine Freude“, noto anche come “Jesu, Joy of Man’s Desiring”, è il decimo ed ultimo movimento della Cantata BWV 147 “Herz und Mund und Tat und Leben”. La Cantata risulta composta in due parti, eseguite prima e dopo il sermone. Ognuna delle due parti viene conclusa da un corale: il sesto (”Wohl mir, daß ich Jesum habe”), e il 10°, di cui s’è già accennato il titolo.

La melodia principale del corale Jesus Bleibet Meine Freude fu in realtà composta da Johann Schop, un violinista e compositore tedesco che musicò tutt’altro testo. Bach si limitò a crearne una partitura orchestrale con tromba, oboe 1 e 2, violino 1 e 2, viola, basso continuo, e coro a quattro voci classiche. Oggi il corale viene adoperato in celebrazioni importanti quali Pasqua, Natale, o matrimoni, nonché riutilizzato in contesti pop da artisti di rilievo.

Bach J.S. - biografia breve

JESU, JOY OF MAN’S DESIRING
dalla Cantata BWV 147 di J. S. Bach
Partitura gratis per orchestra scolastica

bach - jesus joy of man's desiring - spartito partitura per orchestra scolastica

Compositore: J. S. Bach
Arrangiatore: Paola Scala
Organico: Flauto, Voce, Violino, Chitarra, Organo, Pianoforte
Genere: Musica Classica
Difficoltà: Abbastanza semplice

Il celebre motivo del corale “Jesu, Joy of Man’s Desiring” apre la versione per orchestra di scuola media ad indirizzo musicale realizzata da Paola Scala. In questo arrangiamento viene intonato dai violini primi, e accompagnato inizialmente da pianoforte, violino 2, e chitarra. Momentaneamente si interrompe all’ingresso del coro a due voci, con il soprano raddoppiato da flauto e organo.

Il raddoppio del soprano all’organo rimarrà costante nell’arco dell’intera partitura, mentre il flauto si libera occasionalmente del vincolo per avventurarsi in controcanti e linee autonome. Nel passaggio al la minore prima, al do maggiore poi, prima del ritorno al sol, la funzione degli strumenti non cambia. Nella coda finale il motivo dei violini primi diviene il tappeto sonoro su cui la linea del flauto, ormai protagonista, si adagia.

Questo spartito è disponibile anche nei formati MUS, SIB, MSCZ, XML