Per Elisa di Beethoven (partitura per orchestra scolastica)

1236

Ciò che realmente resta di quanto scrisse Beethoven, sono poche bozze nelle quali si riconoscono le note celebri di Per Elisa. Per Elisa, s’intende, è il titolo della composizione così come la conosciamo noi. Ma in quelle bozze non v’è traccia di Elisa. Non v’è traccia nemmeno di fur Therese, così come da più parti s’afferma avrebbe dovuto essere il titolo, in considerazione di una ipotetica dedica a Teresa Malfatti.

Non è nemmeno sicuro la data di composizione dello spartito sia il 1810: ci si deve fidare delle affermazioni di tale Ludwig Nohl, il quale, 40 anni dopo la morte di Beethoven (1827), affermò di aver ritrovato il manoscritto originale completo. Per Elisa, insomma, è destinata a rimanere nei secoli avvolta da una fitta nebbia storica. A diradarla, l’universale notorietà di quelle note iniziali, che davvero tutti hanno ascoltato almeno una volta nella vita.

Beethoven Ludwig Van - Biografia Breve

PER ELISA
di L. V. Beethoven
Partitura gratis per orchestra scolastica

beethoven - per elisa | partitura gratis per orchestra scolastica

Compositore: Ludwig Van Beethoven
Arrangiatore: Giulio Dammiano
Organico: Pianoforte, Flauto, Clarinetto, Sax, Tromba, Fagotto, Chitarra, Arpa, Violino, Violoncello, Percussioni
Genere: Musica Classica

La versione per orchestra di scuola media ad indirizzo musicale, creata da Giulio Dammiano, è una rivisitazione originalissima del Per Elisa originale, che vi invitiamo ad ascoltare, scaricare, e proporre nelle vostre scuole, perchè riesce a trasportare melodia e armonie di Beethoven in un mondo musicale più vicino ai nostri allievi.

I continui momenti nei quali la partitura sembra sospendere se stessa e affidarsi esclusivamente alle note dell’originale vengono alternati in maniera serrata all’ingresso della batteria, unitamente ad altre compagini strumentali sempre variabili. La costante alternanza delle masse sonore trasforma questa Per Elisa in un miniconcerto per pianoforte e orchestra, ironico a tratti, moderno sempre, con una sezione in la minore tutta da scoprire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here