The Blues Brothers – Peter Gunn Theme (spartito per percussioni)

245

La Bluesmobile si aggira nei vicoli bui della città notturna, e un ostinato scandisce col basso movimenti, passi, e direzioni della coppia cinematografica più blues mai esistita: John Belushi e Dan Aykroyd, The Blues Brothers. Quella musica, però, nonostante oggi venga immediatamente assimilata al film del 1980, era ben nota al pubblico televisivo americano, che aveva avuto modo di ascoltarla come sigla della serie tv poliziesca Peter Gunn, una ventina d’anni prima.

Le note portano la firma di un mostro sacro del jazz, quale Henry Mancini, ma lo stile, più che jazz, sembra ricondurre al rock. Vincitore nel 1959 di un Emmy Award e di due Grammy come miglior album dell’anno e migliore arrangiamento, lo spartito consiste in un’idea minimale, come ammette Henry Mancini nella sua autobiografia: un ostinato al basso raddoppiato al pianoforte, per creare un’atmosfera sinistra, su cui si innesta una melodia semplicissima.

Mancini, Henry - biografia breve

PETER GUNN THEME
dalla colonna sonora dei Blues Brothers
Spartito gratis per Ensemble di Percussioni

Peter Gunn Theme, da I Blues Brothers | Spartito gratis per percussioni

Compositore: Henry Mancini
Arrangiatore: Fabrizio Bartolini
Organico: Ensemble di Percussioni (Glockenspiel, Vibrafono, Xilofono, Marimba, Shaker, Bonghi, Congas, Cowbell, Batteria), Basso Elettrico
Genere: Colonne Sonore
Difficoltà: Intermedia

L’originale Peter Gunn Theme, utilizzato per la serie televisiva omonima degli anni ’70, consisteva sostanzialmente in una melodia ed un ostinato. Sugli elementi musicali di quella melodia si imperniavano diverse improvvisazioni, il cui flusso veniva momentaneamente interrotto da un nuovo, brevissimo tema. Nella versione di Bartolini quel secondo tema diventa un episodio di passaggio tra il primo tema ed un secondo inedito, che sostituisce di fatto le improvvisazioni originali.

Lo spartito è in assoluto equilibrio tra percussioni a suono determinato e percussioni a suono indeterminato. Le seconde variano di poco le figurazioni, in corrispondenza dei cambi di sezione. Le prime sostengono il tema A, il tema di passaggio B, ed il nuovo tema C. Vibrafono, marimba, glockenspiel e xilofono hanno tutti modo di eseguire i temi principali, ora intonando la melodia, ora partecipando ad una ricca tessitura armonica che della melodia mantiene inalterate le figurazioni ritmiche.

Questo spartito è disponibile, oltre che in pdf, anche nei formati:

XML  SIB  MUS  MSCZ

Rispondi