Jingle Bells (spartito per pianoforte a 6 mani)

Jingle Bells - spartito gratis per pianoforte a 6 mani

Jingle Bells non nasce nel 1857, anno in cui venne pubblicata con il titolo di ‘One Horse Open Sleigh’. Nasce due anni dopo, quando James Pierpont decide di cambiare il titolo della sua canzone, per renderla un canto natalizio. Originariamente, infatti, il brano venne composto per celebrare il giorno del Ringraziamento, ed era rivolto ad una cerchia ristretta di pubblico a Medford (Massachusetts), decisamente non selezionato.

Lì andava di moda festeggiare il giorno del Ringraziamento recandosi tutti insieme a guardare le gare con le slitte sulla neve, per poi riunirsi nella prima bettola o taverna disponibile, per rimpinzarsi di cibo e superalcolici. Uno dei canti natalizi più rappresentativi affonda quindi le proprie origini nella propensione alcolica degli abitanti di Medford. Un dato che non rende onore allo spirito del Natale, ma che aiuta a comprendere l’allegria contagiosa dello spartito e delle note di Jingle Bells, grazie alle quali i sonagli ed i campanellini sono entrati a far parte dell’immaginario natalizio di tutto il mondo.

JINGLE BELLS
di James Pierpont
Spartito gratis per Pianoforte a 6 Mani n.1

Compositore: James Lord Pierpont
Arrangiatore: GC
OrganicoPianoforte 6 mani
Genere: Canti Natalizi
Difficoltà: Piuttosto difficile

Lo spartito comincia con una versione piuttosto tradizionale di Jingle Bells, fatta di note e armonie solite, con qualche novità di contorno, e campanellini nel registro acuto del pianoforte 1. Il ritornello, con bassi e accordi alternati, e una seconda linea melodica che aggiunge un po’ di humour alla prima, conferisce il primo tocco di originalità ad un tema che fondamentalmente resta immacolato nella sua struttura.

Dove il tema di Jingle Bells viene del tutto stravolto è invece il Tango. La tonalità adottata è un cupo do minore, la linea melodica viene frammentata ritmicamente e dilatata, l’accompagnamento compare progressivamente, e progressivamente s’infittisce fino a far diventare lo spartito un cumulo di stilemi tipici del tango.

Molto più improvviso è il passaggio al Brasile, la sezione successiva. Questa è probabilmente la più difficile delle varianti proposte di Jingle Bells, per la particolarità dei ritmi presenti nel pianoforte 1 e pianoforte 3, e per la costruzione di un insieme che deve badare a non risultare confusionario. Richiederà certamente un po’ di tempo per essere assimilata.

Molto meno tempo potrà essere riservato alla sezione del valzer, di più agevole lettura. L’accompagnamento è canonico e ripetitivo, e i temi si dividono tra Jingle Bells e Sul bel Danubio Blu di Strauss. Lo spartito si conclude con un accenno di Jazz & Blues, anche questo semplice nella lettura, ma complesso nell’integrazione tra le parti.

Jingle Bells - spartito gratis per pianoforte a 6 mani

O richiedi il formato Mus, Sib, Mscz, Xml

L’articolo continua con un altro arrangiamento dello stesso brano

JINGLE BELLS
di James Pierpont
Spartito gratis per Pianoforte a 6 Mani n.2

Compositore: James Lord Pierpont
Arrangiatore: GC
OrganicoPianoforte 6 mani
Genere: Canti Natalizi
Difficoltà: Facile

Nella versione elaborata da GC per allievi di Scuola Media ad Indirizzo Musicale, Jingle Bells viene proposto per pianoforte a 6 mani. I piccoli pianisti dovranno quindi condividere la tastiera suonando in posizioni poco agevoli, con le mani a stretto contatto. Dopo una breve introduzione di quattro battute viene proposto dal pianoforte 2 il tema della strofa, mentre il pianoforte 1 espone su tasti più acuti un’anticipazione di alcuni elementi tematici del ritornello, ed il pianoforte 3 si limita a degli incisi ritmici che movimentano un po’ la stasi delle minime del tema. La ripetizione del tema A viene arricchita da un accompagnamento più presente, da qualche cromatismo che aggiunge colore, e dal raddoppio del pianoforte 1.

Quest’ultimo assume sempre maggiore rilevanza perchè a breve sarà lui ad eseguire il tema B del ritornello, accompagnato una terza sotto dal pianoforte 2, e da un pianoforte 3 che diventerà l’anima ritmica di questa sezione del brano, eseguendo ostinati dissonanti. Il finale giunge dopo un’intensificazione strumentale che inserisce nello spartito alcune inconsuete alterazioni. Lo spartito è piuttosto facile da leggere. Anche l’insieme non presenta particolari difficoltà, che si potrebbero presentare solo nella seconda parte del brano, per il pianoforte 3.

Jingle Bells - spartito gratis in pdf

O richiedi il formato Mus, Sib, Mscz, Xml

breve biografia di James Lord Pierpont

Non perderti lo spartito gratis di Jingle Bells per pianoforte solo, su Smim.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *