Largo di Vivaldi (spartito per flauto e vibrafono)

Largo di Vivaldi - Spartito gratis per flauto e vibrafono

Anche se il Concerto RV 443, scritto da Antonio Vivaldi tra il 1728 ed il 1729, è spesso considerato un’opera per ottavino, può essere suonato indistintamente da un flauto o da un flauto dolce. Lo strumento originariamente specificato da Vivaldi era in realtà il flautino, un cugino barocco del flauto dolce, a torto assegnato al piccolo dal curatore della prima edizione. Il Concerto si compone di due movimenti veloci intervallati da un Largo. Di questo secondo movimento proponiamo oggi un arrangiamento.

Il secondo movimento del Concerto, un bel “Largo” di ampio respiro, è drasticamente diverso dai due movimenti veloci che lo incorniciano. Vivaldi affida allo strumento solista la rara occasione di esplorare il suo suono lentamente e in maniera espressiva. Non bisogna lasciarsi ingannare dalle semibiscrome presenti nello spartito: questo pezzo conserva un carattere comunque pacato e delicato, il cui andamento e la cui resa espressiva non verranno intaccati dalla velocità dei passaggi di bravura, sempre tesi alla cura del suono anzichè all’ostentazione, per la quale c’è invece ampio spazio negli altri due movimenti.

LARGO
dal Concerto per Piccolo RV433, di Vivaldi
Spartito gratis per Flauto e Vibrafono

Compositore: Antonio Vivaldi
Arrangiatore: Fabrizio Bartolini
OrganicoFlautoPercussioni (Vibrafono)
Genere: Musica Classica
Difficoltà: Abbastanza Alta

Il Maestro Fabrizio Bartolini ci propone un arrangiamento per allievi di Scuola Media ad Indirizzo Musicale del Largo tratto dal Concerto per Piccolo RV433 molto particolare. I passaggi melodici e virtuosistici del solista continuano a dominare l’incedere musicale, come nell’originale e secondo la stima che Vivaldi stesso dedicava al piccolo, meritevole a suo dire della stessa dignità del flauto o del violino. Questa volta ad accompagnare il flauto non sono gli archi e il basso continuo, ma un vibrafono, che grazie all’uso delle sue risonanze, usando il pedale, crea un tappeto armonico di invincibile bellezza.

Ci racconta proprio l’arrangiatore: “Questo brano mi è stato suggerito dalla Professoressa Maria Ludovica Salvi, flautista di spiccato valore tecnico-espressivo. Ho pensato di non snaturare la magia del brano, lasciando intatte nello spartito le bellissime note scritte della melodia. Il brano stato eseguito svariate volte nei concerti con il nostro gruppo DueXuno, duo sperimentale Flauto e Strumenti a Percussione che abbraccia musiche dal Barocco alla Musica Contemporanea”.

Largo di Vivaldi - Spartito gratis per flauto e vibrafono

O richiedi il formato Mus, Sib, Mscz, Xml

Vivaldi, Antonio - biografia breve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *