Ludovico Einaudi: Primavera (partitura per orchestra scolastica)

Ludovico Einaudi - Partitura Gratis per Orchestra Scolastica

Nel 2006 Ludovico Einaudi pubblicava Divenire, un album registrato interamente dalla Royal Liverpool Philharmonic Orchestra, con Einaudi al pianoforte. L’album si componeva di 12 brani, ognuno dei quali contribuiva a creare un racconto delle pieghe dell’anima in tutta la sua mutevolezza, specchio e riflesso di quanto dinamiche siano la natura e la realtà, nel loro continuo avvicendarsi di situazioni e circostanze. Emblema di queste trascolorazioni è Primavera, lo spartito che vi vorremmo proporre oggi.

Primavera è una partitura fortemente evocativa. Sembra nascere dal nulla di uno stelo d’erba, con l’assolo di pianoforte iniziale, e acquisire nuova forma grazie all’ingresso degli archi, presenti sin dall’inizio sotto forma di pedale di dominante. La parte centrale è un tripudio di viole violini e violoncelli, che lanciati nella corsa alla vita, si esprimono attraverso vorticose discese e repentini rilanci verso l’alto, pur restando piantati saldamente alla terra dei bassi che è il loro nutrimento.

PRIMAVERA
di Ludovico Einaudi
Partitura gratis per Orchestra Scolastica

Compositore: Ludovico Einaudi
Arrangiatore: Stefano Cianci
OrganicoChitarraFlautoPercussioniPianoforte
Genere: Musica Contemporanea
Difficoltà: Intermedia

L’arrangiamento di Stefano Cianci per orchestra di Scuola Media ad Indirizzo Musicale rispetta nella tonalità e nella struttura la partitura originale della Primavera di Ludovico Einaudi. Se ne differenzia per organico (le differenze maggiori sono nell’assenza della sezione degli archi e nella presenza delle percussioni), per tempi (dura la metà dell’originale perchè viene utilizzata solo la prima parte, visto che la seconda ne è una ripetizione fedele), e per difficoltà (vengono sintetizzati e semplificati i passi più veloci).

L’introduzione della partitura è del pianoforte, che si esprime in solitudine finchè non sopraggiunge la linea del flauto 1, con la prima esposizione del primo tema. Nel finale di questa prima parte l’orchestra sembra avere un sussulto, che viene smentito dal ritorno del pianoforte solo, anche se stavolta risulta ben presto accompagnato dai lunghi valori degli altri strumenti musicali, che intonano una sorta di linea a specchio rispetto ai battere differenziati del pianoforte.

Il tema del flauto, questa volta raddoppiato da glockenspiel e mano destra del pianoforte, si avvale al secondo tentativo della collaborazione di tutta l’orchestra, che prosegue la sua opera di sostegno anche nella parte centrale, totalmente differente. E’ la volta delle percussioni, che apportano a questa versione di Primavera un dinamismo ed una spinta che non stonano affatto col momento, perfetto per la loro entrata. Quelle che nell’originale erano semicrome, qui diventano crome, ma la concitazione della sezione non viene affatto compromessa.

L’orchestra cede nella terza sezione della partitura ad un nuovo assolo di pianoforte, accompagnato dal un flauto blando e senza rilevanza tematica. Lo sviluppo di questo motivo centrale conduce l’orchestra a sostenere il flauto, nel compito di guidare il nuovo tema pianistico verso il ritorno dell’introduzione. Varie ripetizioni della stessa, in progressivo diminuendo, avviano il pezzo verso un finale sospeso in dissolvenza.

Ludovico Einaudi - Partitura Gratis per Orchestra Scolastica

Questo pdf non è più disponibile perchè il brano è coperto da copyright

Einaudi, Ludovico - biografia breve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *