Pirati dei Caraibi (partiture per orchestra scolastica)

Pirati dei Caraibi - Partitura gratis per orchestra scolastica

I Pirati dei Caraibi (Pirates of the Caribbean) è il titolo di una seguitissima saga che affolla i cinema di tutto il mondo a partire dal 2003, con il primo episodio (Pirati dei Caraibi: La Maledizione della Prima Luna). Narra le avventure di Jack Sparrow, uno dei personaggi cinematografici più amati dal pubblico, pirata sui generis, svagato, scanzonato, ironico, e burlone, dotato però di straordinarie doti di combattente. Gli episodi de I Pirati dei Caraibi sinora prodotti sono quattro, ma un quinto è già previsto per il 2017.

La colonna sonora de La Maledizione della Prima Luna fu inizialmente affidata ad Hans Zimmer, il quale assegnò subito l’arduo compito al suo collaboratore Klaus Badelt. Quest’ultimo accettò l’incarico e confezionò delle partiture talmente incisive, che negli anni a venire finirono per identificare la saga meglio di quanto Hans Zimmer non sarà in grado di fare negli episodi successivi al primo. La carica serrata di musiche connotate da forza, vigore, agilità, dinamismo, in una sola parola, epiche, sono diventate un vero e proprio punto di riferimento nella storia delle colonne sonore di questo genere di film.

PIRATI DEI CARAIBI
I temi più famosi dell’omonimo film
Partitura gratis per Orchestra Scolastica n.1

Compositore: Klaus Badelt
Arrangiatore: Matteo Arena
OrganicoChitarraFlautoPianoforteViolino
Genere: Colonna Sonora
Difficoltà:Intermedia

Il brano arrangiato per orchestra di Scuola Media ad Indirizzo Musicale dal prof. Matteo Arena è una suite di quattro temi tratti dalla colonna sonora del film Pirati dei Caraibi. L’organico dell’orchestra è composto da Flauti, Violini, Chitarre e Pianoforti, ed ad ogni strumento corrispondono due parti, la seconda leggermente più semplice della prima. Il primo tema, The Medallion Calls, evoca una grande nave che solca l’oceano, le cui onde sono ben rappresentate dal ritmo ostinato di crome e semicrome proposto dalle chitarre.

Il secondo tema, Jack Sparrow, è una descrizione molto chiara della camminata del protagonista del film, spesso alterato dall’abuso di grog. In questa sezione la melodia è frammentata e passa da una sezione orchestrale all’altra, mentre il pizzicato dei violini sottolinea il carattere scherzoso del brano. Si passa quindi al tema più noto, He’s a Pirate, sostenuto dagli accordi ritmici delle chitarre, che però è interrotto dall’episodio più inquieto di The Black Pearl, dove la musica evoca una battaglia tra le onde ed ha quindi un ritmo deciso e teso. Si sfocia nel ritorno, eroico, del tema di He’s a Pirate che conclude trionfalmente il Medley.

Pirati dei Caraibi - Partitura gratis per orchestra scolastica

Questo pdf non è più disponibile perchè il brano è coperto da copyright

L’articolo continua con un altro arrangiamento dello stesso brano

PIRATI DEI CARAIBI
Partitura gratis per Orchestra Scolastica n.2

Compositore: Klaus Badelt
Arrangiatore: Anonimo
OrganicoChitarra (Basso), FlautoPianoforteViolinoClarinettoPercussioniTromba, Viola, Violoncello
Genere: Colonna Sonora
Difficoltà:Alta

La partitura originale di He’s a Pirate, tratto dalla Colonna Sonora del primo episodio dei Pirati dei Caraibi (La Maledizione della Prima Luna), presenta un ritmo serratissimo nella tonalità di re minore. Gli archi hanno grande preponderanza rispetto al resto dell’organico, anche se una parte fondamentale ai fini di atmosfera e suggestione la rivestono le percussioni, con una batteria molto presente, e soprattutto quei tamburi in sottofondo che rievocano velieri, vascelli, ed il tipico modo di sincronizzare le vogate dei naviganti di un tempo.

Questo arrangiamento di He’s a Pirate, elaborato per orchestra di Scuola Media ad Indirizzo Musicale, comincia con un segmento ritmico di due battute (ripetuto tre volte) che sottenderà a tutta la partitura. Il tema A è suonato dai violini primi e dal pianoforte, mentre i violini secondi e le viole ne ripercorrono le tracce muovendosi su intervalli diversi. Il rullante ed il violoncello proseguono invece con il ritmo annunciato dall’introduzione.

Dopo la seconda esposizione del tema, eseguita da flauti e clarinetti, seguono alcune battute di transizione, che nell’orchestrazione proseguono in linea con quanto le precede, ma in realtà annunciano il nuovo tema B, più ricco di strumenti grazie all’ingresso delle trombe, che eseguono tema e controcanto. Il tema B acquista slancio quando viene ripetuto dai flauti all’ottava alta, e trascolora nel terzo episodio, poco prima della fine dello spartito.

Questo terzo tema, costruito comunque su elementi tematici preesistenti, ha un carattere ancora più assertivo dei precedenti, dovuto ai ribattuti appoggiati eseguiti dalla maggior parte degli strumenti ad altezze diverse, che successivamente si sciolgono in figurazioni di crome ascendenti, guadagnando ulteriore slancio. Lo spartito si conclude, dopo l’esposizione dei vari temi, su un re minore che si lancia verso l’ottava bassa, e lì resta.

La partitura presenta notevoli difficoltà, specie per il fatto che si snoda sul doppio canale del 6/8 e del ¾, con suddivisioni binarie e ternarie che coesistono ad alta velocità e su strumenti diversi, eccezion fatta per il pianoforte, che deve gestirle entrambe, con una destra accordale e tematica spesso binaria, ed una sinistra costantemente impostata sul ritmo iniziale.

he's a pirate - partitura per orchestra scolastica

Questo pdf non è più disponibile perchè il brano è coperto da copyright

Badelt Klaus - breve biografia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *