The Syncopated Clock (spartito per ensemble di flauti)

The Syncopated Clock - Spartito Gratis per Ensemble di Flauti

Nel 1945 Leroy Anderson era in servizio presso l’esercito degli Stati Uniti, quando ricevette l’invito a condurre la Boston Popular Orchestra. Mise in programma i suoi brani più recenti, e cominciò a pensare ad un nuovo brano da eseguire come bis. In tanti avevano scritto partiture legate agli orologi ed al loro ritmo regolare: Anderson volle essere il primo a scrivere di un orologio irregolare. Nasceva così The Syncopated Clock, che divenne per 25 anni la sigla dello storico programma The Late Show.

Il ticchettio dell’orologio è affidato nella partitura originale ai temple blocks, che eseguono il loro regolarissimo 4/4 finchè, dopo poche battute, una pausa di croma non sposta improvvisamente l’accento forte. E’ la prima delle tante sorprese presenti in The Syncopated Clock, tra sincopi preparate, e sincopi assolutamente imprevedibili. L’effetto è molto divertente, perfettamente in linea con le intenzioni del compositore, il quale aggiunge in partitura il suono reale di una vecchia sveglia, ed inserisce anche un comicissimo “boing” sul finire del brano.

THE SYNCOPATED CLOCK
Canto natalizio di Leroy Anderson
Spartito gratis per Quartetto di Flauti

Compositore: Leroy Anderson
Arrangiatore: Francesco Polletta
Organico: Quartetto di Flauti
Genere: Jazz & Blues
Difficoltà: Abbastanza Alta

L’arrangiamento elaborato dal Maestro Francesco Polletta per quartetto di flauti è di quelli che sono destinati a rimanere impressi nel ricordo di chi tra gli allievi avrà la fortuna di eseguirlo, e nella mente del pubblico, che tornerà a casa fischiettando allegramente un motivetto che si stampa nel cervello e difficilmente lo lascia. Il tutto rinunciando alla caratteristica principale della versione originale di The Syncopated Clock, che consiste nell’utilizzo dei temple blocks.

La partitura scritta da Leroy Anderson si serviva inoltre delle infinite combinazioni timbriche di un’intera orchestra per rendere il brano vivace e divertente. Nell’arrangiamento per quartetto di flauti di Scuola Media ad Indirizzo Musicale ciò non è evidentemente possibile, eppure il risultato finale non ne viene affatto compromesso. Questo grazie ad una ricchezza armonica di stampo jazzistico che accompagna la melodia come se ne facesse effettivamente parte, senza mai sopraffarla.

Nella prima parte di The Syncopated Clock lo spartito prevede che a condurre i temi sia principalmente il flauto primo, con il secondo che occasionalmente gli dà il cambio. Le altre linee possono eseguire disegni ritmicamente paralleli al tema, oppure accompagnarlo con notazioni più lunghe con note di passaggio sul levare. Il quarto flauto assume in un paio di momenti le movenze melodiche tipiche del basso.

La seconda sezione, in si bemolle maggiore, inverte i ruoli. Dopo aver momentaneamente partecipato in primo piano all’introduzione di questa sezione centrale, il primo ed il secondo flauto fungono da “pizzicati” di colore, mentre il terzo flauto esegue il secondo tema, ed il quarto sostiene il ruolo del basso con maggiore continuità. Il ritorno in fa maggiore nello spartito segna anche il ritorno del primo tema, dove le gerarchie vengono ricostituite.

The Syncopated Clock - Spartito Gratis per Ensemble di Flauti

Questo pdf non è più disponibile perchè il brano è coperto da copyright

biografia breve di Leroy Anderson

2 commenti su “The Syncopated Clock (spartito per ensemble di flauti)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *