Verdi Medley (partitura per orchestra scolastica)

verdi medley - partitura gratis per orchestra scolastica

La produzione di Giuseppe Verdi offre talmente tanti e tali spunti di lavoro che attingere alle sue opere, per creare un Medley destinato ad orchestre di Scuola Media ad Indirizzo Musicale, è quasi una tappa obbligata. Nella sua musica e nell’evoluzione artistica della sua carriera si riconoscono i tratti di un’italianità che si muove agilmente tra i temi del patriottismo e quelli del conflitto universale tra l’individuo e la società.

Il tutto reso attraverso quell’inesauribile inventiva melodica che ha reso i suoi temi immortali e conosciuti anche ai meno addetti ai lavori. La chiarezza armonica, la propositività ritmica, la ricerca formale delle sue partiture, hanno sostenuto negli anni quella sua naturale propensione all’invenzione tematica. Confrontarsi con queste caratteristiche è non solo un piacere per l’orecchio, ma una interessante “sfida” didattica.

VERDI MEDLEY
da La Traviata, Il Trovatore, Rigoletto, Nabucco
Partitura gratis per Orchestra Scolastica

Compositore: Giuseppe Verdi
Arrangiatore: Claudio Mautone
OrganicoFlautoPercussioniPianoforte, Sassofono, Violino
Genere: Musica Classica
Difficoltà: Medio Alta

Il medley su Giuseppe Verdi, realizzato dal Maestro Claudio Mautone, è intitolato con un gioco di parole “Sempre … Verdi”, a sottolineare il destino imperituro che accompagnerà molte delle opere del nostro compositore nei secoli a venire. L’idea alla base di questo medley non consiste in un semplice collage di arie e brani famosi, collegati a catena tra loro come spesso accade.

In questo caso il Maestro riutilizza i materiali originali in maniera variegata, sfruttando l’elevata riconoscibilità degli stessi per manipolarli senza che venga pregiudicata la loro essenza. La partitura presenta modifiche che vanno ben oltre il semplice cambio di organici, pensati per adattare le musiche ad una tipica formazione orchestrale di Scuola Media ad Indirizzo Musicale (flauti, sassofoni, pianoforti, violini, percussioni).

Questo Medley su Verdi è invece un’opera di manipolazione tale per cui le arie (tratte per lo più da La TraviataIl RigolettoIl Nabucco, e Il Trovatore), a volte vengono presentate in una forma molto simile all’originale, a volte si contaminano tra di loro, giustapponendosi senza che l’una prevarichi mai l’altra, e altre volte subiscono modifiche anche sostanziali nel ritmo e nell’armonia, tanto che si potrebbero definire delle piccole parafrasi interne.

Ad aprire e chiudere la partitura, le note della Traviata (Il Preludio e l’aria Amami Alfredo). All’interno ritroviamo temi intramontabili come Bella Figlia dell’Amore e La Donna è Mobile (dal Rigoletto), di quella Pira (dal Trovatore), il Va Pensiero (dal Nabucco), e uno dei segni dell’italianità nel mondo, Libiamo ne Lieti Calici (La Traviata). Uno spartito complesso, certo, anche nell’alternanza ben dosata di episodi emotivamente differenti tra loro, ma anche per questo, stimolante per noi professori e per i nostri allievi.

verdi medley - partitura gratis per orchestra scolastica

O richiedi il formato Mus, Sib, Mscz, Xml

Verdi, Giuseppe - biografia breve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *